Camera di Commercio di Ravenna
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Camera Arbitrale
Azioni sul documento

Camera Arbitrale

pubblicato il 21/02/2008 16:00, ultima modifica 09/06/2015 13:33

 

L'ARBITRATO

CHE COS'E'

L'arbitrato è uno strumento, alternativo alla giustizia ordinaria, nel quale le controversie insorte tra le parti, vengono devolute agli arbitri, e vengono risolte con una decisione (lodo), che può avere naturale contrattuale (arbitrato irrituale) o assumere, con il deposito presso il Tribunale, efficacia di sentenza (arbitrato rituale). 

VANTAGGI

I vantaggi dell'arbitrato rispetto alla giustizia ordinaria sono la rapidità, la riservatezza, i costi contenuti e la preparazione professionale degli arbitri. L'arbitrato amministrato dalle Camere di commercio garantisce il rispetto dei limiti temporali stabiliti per giungere alla decisione finale e costi, che oltre che contenuti sono predeterminati secondo il valore della controversia, in base ad apposite tariffe. 

REQUISITI

Si può ricorrere alla procedura arbitrale:

- se le parti hanno inserito nel contratto o statuto un'apposita clausola compromissoria (la clausola deve fare rinvio alla Camera arbitrale di Ravenna o alla Cciaa di Ravenna)

oppure dopo il verificarsi della lite:

- se le parti sottoscrivono un atto di compromesso arbitrale

- se una parte deposita in Segreteria domanda di arbitrato contenente la proposta di ricorrere ad un arbitrato disciplinato dalla Camera di commercio di Ravenna e l'altra parte accetta tale proposta con dichiarazione depositata in Segreteria entro 30gg dal ricevimento.

AVVIO DELLA PROCEDURA ARBITRALE

La parte che intende promuovere un procedimento di arbitrato deve presentare domanda in lingua italiana alla Segreteria della Camera arbitrale, che provvede a trasmetterla tempestivamente alla controparte. La domanda di arbitrato deve essere depositata in un originale, più una copia per ciascuno degli arbitri e delle altre parti, oltre a una copia per la Camera Arbitrale, corredata dai relativi allegati. L'originale e la copia per la controparte devono essere in regola con l'imposta di bollo. La controparte ha 60 giorni dal ricevimento per depositare la propria risposta e l'eventuale domanda riconvenzionale. Domanda di arbitrato e memoria di risposta devono essere redatte come previsto rispettivamente dall'art. 14 e dall'art.15 del Regolamento. Contestualmente al deposito della domanda di arbitrato e della memoria di risposta, ciascuna delle parti deve provvedere al pagamento dei diritti di segreteria (€ 30,00) e delle spese amministrative (vedi Tabella A allegata al Regolamento), in base al valore dichiarato negli atti introduttivi (per parte convenuta solo se c'è domanda riconvenzionale).Agli importi di cui alla Tabella A (spese amministrative) va aggiunta l'iva al 22%. 

Consulta i documenti nella sezione modulistica 

 

Area riservata
Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

 

Privacy -   Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ravenna
C.F. e Partita Iva 00361270390
Tel. 0544/481311

P.E.C.: protocollo@ra.legalmail.camcom.it
Mail: camera.ravenna@ra.camcom.it