Camera di Commercio di Ravenna
Azioni sul documento

BANDO PER LA PREVENZIONE DELLA CRISI DI IMPRESA ANNO 2022

pubblicato il 29/10/2021 14:35, ultima modifica 05/08/2022 12:08

 

 

BANDO PER LA PREVENZIONE DELLA CRISI DI IMPRESA ANNO 2022


Cos’è


La Camera di Commercio di Ravenna, per favorire lo sviluppo della cultura di prevenzione della crisi d’impresa, contrastare le difficoltà economico-finanziarie delle micro piccole e medie imprese (di seguito MPMI) della provincia di Ravenna, concede contributi a fondo perduto per le spese sostenute per interventi mirati a sviluppare azioni di prevenzione delle crisi aziendali.

L’iniziativa si colloca nell’attuale fase congiunturale di forte tensione economica dovuta all’emergenza sanitaria, di incertezze sulle forniture di materie prime nonché di aumento dell’inflazione causate dalle tensioni geopolitiche in atto e alla necessità di diffondere la conoscenza di tutti gli strumenti giuridici, finanziari ed economici idonei a prevenire lo stato di crisi, d’insolvenza e di liquidazione delle imprese anche in relazione alla prevista entrata in vigore della riforma del Codice della crisi d’impresa e dell'insolvenza di cui al D. L. 12 gennaio 2019 n. 14.

Il presente bando è emanato ai sensi del Regolamento Generale per il sostegno alla competitività delle imprese e dei territori di cui alla delibera di Consiglio n. 4 del 19/04/2018, che detta criteri a carattere generale per l'assegnazione di contributi e vantaggi economici.

Dotazione  finanziaria

Le risorse stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 30.000,00

Beneficiari

Singole imprese che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione dell’aiuto, presentino i seguenti requisiti:

  • siano Micro o Piccole o Medie imprese come definite dall’Allegato 1 del regolamento UE n. 651/2014;
  • abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Ravenna(le Ul dovranno risultare iscritte al Registro Imprese della Camera di commercio di Ravenna a far data da almeno 12 mesi prima della data di presentazione della domanda di contributo. Saranno escluse le Ul classificate come magazzino o deposito);

  • siano attive e in regola con il pagamento del diritto annuale; nel caso in cui si riscontri un’irregolarità in merito al pagamento del diritto annuale, le imprese saranno invitate a regolarizzarsi ed a trasmettere apposita documentazione comprovante l’avvenuto pagamento del diritto annuale mancante entro e non oltre il termine di 10 giorni dalla ricezione della relativa richiesta, pena la non ammissibilità al contributo;

  • abbiano assolto gli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni;

  • non abbiano forniture in essere con la Camera di commercio di Ravenna ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135;

  • non siano sottoposte a procedure concorsuali o liquidazione o si trovino in stato di difficoltà (ai sensi della Comunicazione della Commissione Europea 2004/C244/02);

Ammontare del contributo

I contributi avranno un importo unitario massimo di euro 2.500,00, l’entità massima dell’agevolazione non può superare il 50% delle spese ammissibili. È previsto un importo minimo di investimento pari ad euro 1.000,00
Premialità Alle imprese in possesso del rating di legalità in corso di validità al momento della domanda e fino all’erogazione del contributo e alle imprese giovanili o femminili verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 (non cumulabili) nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.
Spese ammissibili
  1. servizi di consulenza e/o corsi di formazione relativi al monitoraggio dell’equilibrio economico finanziario e degli assetti organizzativi;

  2. adozione di strumenti di allerta, anticipazione e gestione delle crisi di impresa;

  3. acquisto di strumenti software funzionali all’introduzione dei sistemi di monitoraggio dell’equilibrio economico finanziario, di allerta e gestione della crisi di impresa.

Quando e come presentare la domanda

A pena di esclusione, le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente  in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 09:00 del 20/07/2022 e fino alle ore 12.00 del  14/10/2022 (i termini sono deliberati da Determinazione del Commissario straordinario con poteri di Giunta camerale n. 46 del 204/07/2022). Oltre al modello base generato dal sistema vanno inseriti gli allegati obbligatori previsti dal bando.

Per provvedere all'invio della pratica telematica è necessario disporre all'interno della piattaforma Web Telemaco di un credito pari o superiore ad € 16,00, per poter assolvere in modo virtuale al pagamento dell'imposta di bollo. (vedi Guida alla compilazione della pratica telematica)

 

Criteri valutazione delle domande

    È prevista una procedura valutativa secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda; in caso di insufficienza dei fondi, l’ultima domanda istruita con esito positivo è ammessa alle agevolazioni fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.

Per quanto riguarda il Regime di Aiuto (normativa Europea di riferimento) e altre informazioni consultare direttamente il bando

Accedi al "BANDO PER LA PREVENZIONE DELLA CRISI D'IMPRESA 2022"

Accedi alla MODULISTICA
(ATTENZIONE PRIMA DI FIRMARE I MODULI SALVARLI COME .PDF)

CONSULTA LE FAQ

 

Per informazioni:
bandiripartenza@ra.camcom.it
Tel. 0544/481479 - 438 - 489

 

Diritto annuale - Durc

I beneficiari devono essere in regola con il pagamento del diritto annuale e avere DURC regolare si consiglia in caso di dubbio di verificare la propria posizione:

 

Informazioni tecniche pratica telematica

 

L’invio telematico dovrà avvenire mediante la piattaforma WebTelemaco (http://webtelemaco.infocamere.it/) – Servizi e-gov - Contributi alle imprese.

Per provvedere all'invio della pratica telematica è necessario disporre all'interno della piattaforma Web Telemaco di un credito pari o superiore ad € 16,00, sul conto prepagato di Webtelemaco, sezione Diritti. In mancanza di tale credito, la pratica verrà respinta automaticamente dal sistema e la domanda di contributo non risulterà pervenuta alla Camera di commercio (vedi Guida alla compilazione della pratica telematica)

La domanda di contributo su questo bando prevede l'imposta di bollo di € 16,00, che verrà assolto in modo virtuale dalla Camera di commercio di Ravenna aut. n. 1506/2001 del 27.03.2001.

Attenzione per problemi tecnici della piattaforma Webtelemaco contattare il numero di assistenza tecnica dedicata tel. 049 2015215

 

La "pratica di richiesta contributo" sarà composta da:

  1. Modello Base (obbligatorio) in formato .xml
  2. Modulo di Domanda (obbligatorio) in formato pdf firmato digitalmente
  3. allegati in pdf (obbligatori - rif. art. 7 ) firmati digitalmente
Si precisa che l'invio del solo Modello Base, generato in automatico dal sistema Webtelemaco, che è una sorta di copertina della pratica, NON costituisce invio della domanda valida. Le pratiche di richiesta contributo prive del modulo di domanda obbligatorio sono inammissibili e non saranno tenute in considerazione.

AVVISO:
Si precisa che non è stato previsto il precaricamento delle domande sul sistema, pertanto 
la procedura di caricamento che garantirà l'invio della domanda sarà possibile solo dal momento dell'apertura ufficiale del bando.

Le informazioni contenute in questa pagina riassumono i contenuti del bando, per approfondimenti si rimanda alla lettura in dettaglio del bando.

Area riservata
Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

 

Privacy -  Note LegaliDati monitoraggio

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ravenna
C.F. e Partita Iva 00361270390
Tel. 0544/481311

P.E.C.: protocollo@ra.legalmail.camcom.it
Mail: camera.ravenna@ra.camcom.it