Camera di Commercio di Ravenna
Tu sei qui: Portale Attività promozionali Contributi Contributi Camera di Commercio di Ravenna Contributi rivolti alle imprese Bando per la concessione di contributi ad imprese della provincia di Ravenna per progetti di l'internazionalizzazione e partecipazione a fiere all'estero - anno 2018
Azioni sul documento

Bando per la concessione di contributi ad imprese della provincia di Ravenna per progetti d'internazionalizzazione e partecipazione a fiere all'estero - anno 2018

pubblicato il 02/12/2008 09:55, ultima modifica 06/06/2018 10:14

La Camera di Commercio di Ravenna, nell’ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, intende proseguire nell’impegno di sostenere ed incentivare attraverso l’erogazione di contributi, l'internazionalizzazione e la partecipazione di aziende della provincia di Ravenna a manifestazioni fieristiche all'estero.

SOGGETTI BENEFICIARI

Imprese di tutti i settori economici che rientrino nella definizione di MPMI con sede legale e/o unità operativa destinataria dell'investimento in provincia di Ravenna ied iscritte al Registro Imprese di Ravenna. Sono escluse le unità operative classificate come deposito e magazzino. Le istanze possono essere avanzate da:

  • singole imprese;
  • consorzi di imprese con sede nella provincia di Ravenna svolgenti attività esterna, costituiti ai sensi delle norme previste dal codice civile;
  • reti di imprese, (minimo 3 soggetti) costituite con forma giuridica di "contratto di rete".

 

AZIONI AMMESSE A CONTRIBUTO

1. Partecipazioni a fiere all'estero;

2. Realizzazione di progetti volti all'internazionalizzazione

2a. Acquisizione di servizi a supporto dell'internazionalizzazione presso soggetti attuatori qualificati quali:

  • Camere di commercio italiane all'estero riconosciute dal Governo italiano sulla base della L. 518/1970;
  • Aziende speciali per l'internazionalizzazione;
  • Camere di commercio miste regolarmente iscritte nell'albo disciplinato con decreto del Ministero Commercio Estero  n. 96/2000;
  • Uffici ICE, Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane;
  • Associazioni territoriali di categoria o loro società di servizi;
  • Imprese svolgenti attività di consulenza nel campo dell'internazionalizzazione da almeno un triennio comprovata da visura camerale con riferimento all'attività primaria. Tale condizione deve essere suffragata da dichiarazioni rese da aziende per le quali si sono volti servizi nel campo specifico, e quant'altro attinente lo svolgimento delle attività di cui sopra;
  •  

    2b. Inserimento in azienda di Temporary Manager  per l'internazionalizzazione attraverso tirocini o contratti a tempo determinato della durata di almeno 5 mesi.

     

    TERMINI E MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO

    pericolo.jpgÈ consentita la presentazione di una domanda di contributo per ognuna delle due azioni previste dal bando.

    Le domande andranno inviate entro i 30 giorni successivi alla chiusura della fiera estero o del progetto d'internazionalizzazione. Le attività facenti riferimento a fiere vanno realizzate nel corso del 2018 quelle facenti riferimento a progetti d'internazionalizzazione potranno partire anche nel 2017 purché si concludano entro il 2018.

    Il periodo di apertura del bando per l'invio delle domande va dalle ore 09.00 del 2/05/2018 alle ore 12.00 del 31/01/2019.

    Solo per le domande che si riferiscono ad azioni realizzate nel periodo 1 gennaio - 2 maggio 2018 sarà ammessa la presentazione dell'istanza entro le ore 12,00 del 1 giugno 2018.

    Le domande di contributo, sulla base della modulistica predisposta, devono essere inviate, esclusivamente in modalità telematica con firma digitale del legale rappresentante dell’impresa/rete/consorzio.

    L’invio telematico dovra avvenire mediante la piattaforma WebTelemaco (http://webtelemaco.infocamere.it/) –Servizi e-gov - Contributi alle imprese.

    Per provvedere all'invio della pratica telematica è necessario disporre all'interno della piattaforma Web Telemaco di un credito pari o superiore ad € 16,00, per poter assolvere in modo virtuale al pagamento dell'imposta di bollo. (vedi Guida alla compilazione della pratica telematica)

    E’ esclusa qualsiasi altra modalità d’invio, pena l’irricevibilità della domanda.

    Per partecipare al presente bando occorre inviare, a pena di esclusione, il modulo base telematico mediante piattaforma webtelemaco con i i seguenti allegati firmati digitalmente dal legale rappresentante dell'impresa richiedente ed inviati singolarmente con la sola eccezione delle fatture e delle quietanze che andranno raggruppate in due file unitari firmati digitalmente dal legale rappresentante dell'impresa richiedente: 

    1. modello di domanda;

    2. scheda progetto partecipazione alla fiera intrapreso con riferimento alla data di inizio e fine progetto, contenuto, azioni intraprese, obbiettivi raggiunti;

    3. copia conforme del contratto/offerta/preventivo stipulato con con uno dei soggetti attuatori di cui all'art.4 con riferimento all'azione intrapresa;

    4. copia del contratto di assunzione del Temporary manager, che dovrà specificare al suo interno il riferimento ad attività di internazionalizzazione, del progetto formativo, dei cedolini comprovanti la spesa sostenuta e della documentazione bancaria da cui sia possibile evincere l'avvenuto pagamento;

    5. copia della documentazione giustificativa della spesa, debitamente quietanzata. Le fatture dovranno essere tradotte in italiano, indicare il dettaglio delle singole voci di spesa, riportare valori in euro, non saranno ammesse fatture con descrizioni generiche. Nel caso di partecipazione a fiera tramite soggetti attuatori qualificati di cui all'art.4 andranno allegate oltre alle fatture dell'intermediario anche quelle dell'ente fiera/allestitore sull'intermediario.

    N.B. per la trasmissione, le fatture e le quietanze andranno raggruppate in due file unitari firmati digitalmente dal legale rappresentante dell'impresa richiedente.

    Le forme di quietanza ammesse sono le seguenti:

    • dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi del DL 445/2000 dal fornitore ed attestante l'avvenuto pagamento della/e fattura.

    • copia ricevuta bancaria pagamento da cui risulti il CRO (non è sufficiente l'ordine di pagamento)

    • copia dell'estratto conto dove compaia il chiaro riferimento al pagamento della fattura, la voce andrà evidenziata all'interno dell'estratto conto. Nel caso in cui i pagamenti avvengano con bancomat, carta prepagata e carta di credito sarà necessario inviare copia dell'estratto della movimentazione delle stesse e ricevuta del pagamento.

     

    Si ricorda che l'iscrizione a Telemaco sarà operativa dopo 48 ore dalla registrazione.

     

    Per ogni approfondimento su requisiti di partecipazione, spese ammesse, ammontare del contributo, valutazione delle domande, si rinvia al testo del bando.

    Per informazioni contattare l'Ufficio Nuove imprese ed incentivi alla mail: sportellogenesi@ra.camcom.it

    Accedi al bando

    Accedi al modello di domanda

    Accedi al modello consorzi e reti d'impresa

    Accedi alla scheda progetto fiera/internazionalizzazione

    Accedi al modello di atto notorio con firma digitale

    Accedi al modello di atto notorio con firma autografa

    Guida alla compilazione della pratica telematica

     

     

     

     

     

    Area riservata
    Accessibilità

    Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

     

    Privacy -   Note Legali

    Standard

    Powered by Plone ®

    Camera di Commercio

    Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ravenna
    C.F. e Partita Iva 00361270390
    Tel. 0544/481311

    P.E.C.: protocollo@ra.legalmail.camcom.it
    Mail: camera.ravenna@ra.camcom.it