Camera di Commercio di Ravenna
Tu sei qui: Portale Attività promozionali Contributi Contributi Camera di Commercio di Ravenna Contributi rivolti alle imprese Bando per la concessione di contributi alle micro piccole medie imprese della provincia di Ravenna per l'adeguamento dei sistemi di sicurezza - anno 2018
Azioni sul documento

Bando per la concessione di contributi alle micro piccole medie imprese della provincia di Ravenna per l'adeguamento dei sistemi di sicurezza e video-allarme antirapina - anno 2018

pubblicato il 03/03/2008 13:15, ultima modifica 08/07/2019 07:56

La Camera di Commercio di Ravenna, nell’ambito delle iniziative promozionali a sostegno del territorio intende supportare le micro piccole e medie imprese della provincia nel prevenire e fronteggiare i fenomeni di microcriminalità incentivando l'utilizzo di sistemi di video-allarme antirapina conformi ai principi predisposti dal Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza

SOGGETTI BENEFICIARI

Micro piccole e medie imprese di tutti i settori economici con sede e/o unità locale operativa, destinataria dell’investimento, nel territorio della provincia di Ravenna, sono escluse le unità locali qualificate come magazzino o deposito conformemente con quanto desumibile da visura camerale.

Le imprese potranno partecipare:

  • in forma singola;

  • come raggruppamento

AZIONI AMMESSE A CONTRIBUTO

sono ammissibili e quindi finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte e tasse) le spese sostenute a partire dall'01/1/2018 alla data d'invio della domanda (farà fede la data del documento di spesa), riconducibili a: 

  1. Sistemi di video allarme antirapina in grado di interagire direttamente con gli apparati in essere presso le sale e le centrali operative della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri o degli Istituti di Vigilanza, conformemente ai principi predisposti dal Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza, e che siano conformi al disciplinare tecnico di cui Protocollo d'intesa siglato il 14 luglio 2009 tra il Ministero dell'Interno e le Associazioni imprenditoriali di categoria, rinnovato il 12 novembre 2013;
  2. Sistemi di video-allarme antirapina a circuito chiuso, sistemi biometrici per l'accesso a locali protetti, sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni;
  3. Casseforti, blindature, sistemi antitaccheggio, inferriate, porte di sicurezza, serrande e vetri;
  4. Sistemi di pagamento elettronici (POS e carte di credito, contactiess e phone payment);
  5. Sistemi di sicurezza di rilevazione delle banconote false. 

 

 TERMINI E MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO

 

Le domande di contributo devono essere inoltrate:

  • dalle ore 9,00 del 02/05/2018 alle ore 12,00 del 31.01.2019  

 

Per ciascuna impresa è consentito inviare una sola domanda di contributo. Nel caso di istanze avanzate da gruppi d'imprese queste dovranno essere inviate dall'impresa capofila, la quale sostiene le spese ed alla quale spetta l'onere di rendicontazione  per il gruppo d'imprese.

Le domande di contributo, sulla base della modulistica predisposta, devono essere inviate, esclusivamente in modalità telematica con firma digitale del legale rappresentante dell’impresa, mediante la piattaforma WebTelemaco (http://webtelemaco.infocamere.it/) –Servizi e-gov - Contributi alle imprese.

Per provvedere all'invio della pratica telematica è necessario disporre all'interno della piattaforma Web Telemaco di un credito pari o superiore ad € 16,00, per poter assolvere in modo virtuale al pagamento dell'imposta di bollo. (vedi Guida alla compilazione della pratica telematica)

E’ esclusa qualsiasi altra modalità d’invio, pena l’irricevibilità della domanda.

Per partecipare al presente bando occorre inviare, a pena di esclusione, il modulo base telematico mediante piattaforma webtelemaco con i seguenti allegati firmati digitalmente dal legale rappresentante dell'impresa richiedente ed inviati singolarmente con la sola eccezione delle fatture e delle quietanze che andranno raggruppate in due file unitari firmati digitalmente dal legale rappresentante dell'impresa richiedente:  

  1. modello di domanda;

  2. per la sola partecipazione in qualità di raggruppamento d'imprese, il modello di raggruppamento d'imprese;

  3. scheda progetto;

  4. per le tipologie di cui all'art.5 punti 1 e 2 copia della dichiarazione di conformità di avvenuta installazione del sistema di sicurezza a regola d'arte, in applicazione delle norme tecniche UNI, CEI, ISO o altre di riferimento, ove tale dichiarazione di conformità sia obbligatoria per legge;

  5. per la tipologia di cui all'art.5 punto 1 le due attestazioni di avvenuto collegamento dell'impianto di sicurezza al server installato presso la Questura e i Carabinieri;

  6. copia conforme del contratto/offerta/preventivo con riferimento all'azione intrapresa;

  7. copia della documentazione giustificativa della spesa, debitamente quietanzata. Le fatture dovranno indicare il dettaglio delle singole voci di spesa, non saranno ammesse fatture con descrizioni generiche, o indicazione di codici. 

 Le forme di quietanza ammesse sono le seguenti:

  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi del DL 445/2000 dal fornitore ed attestante l'avvenuto pagamento della/e fattura.

  • copia ricevuta bancaria pagamento da cui risulti il CRO (non è sufficiente l'ordine di pagamento)

  • copia dell'estratto conto dove compaia il chiaro riferimento al pagamento della fattura, la voce andrà evidenziata all'interno dell'estratto conto.

  • il pagamento in contanti sarà ammesso unicamente entro un limite complessivo pari a 500 euro in questo caso è necessario presentare copia dello scontrino e della fattura da scontrino da cui sia possibile desumere chiaramente l'oggetto della spesa. Nel caso in cui i pagamenti avvengano con bancomat, carta prepagata e carta di credito sarà necessario inviare copia dell'estratto della movimentazione delle stesse e ricevuta del pagamento.

 Si ricorda che l'iscrizione a Telemaco sarà operativa dopo 48 ore dalla registrazione.

Per ogni approfondimento su requisiti di partecipazione, spese ammesse, ammontare del contributo e valutazione delle domande, si rinvia al testo del bando.

Per informazioni contattare l'Ufficio Nuove imprese ed incentivi alla mail: sportellogenesi@ra.camcom.it

 

 Accedi al bando

Accedi al modello di domanda

Accedi al modello per raggruppamento d'imprese

Accedi alla scheda progetto

Accedi al Protocollo d'Intesa del 14.07.2009

Accedi al rinnovo del Protocollo d'intesa fra Ministero dell'Interno-confcommercio e confesercenti del 12.11.2013

Accedi al Protocollo d'Intesa fra Ministero dell'Interno-casartigiani-cna e confesercenti del 12.11.2013

Accedi al Disciplinare tecnico 

 Accedi al modello di atto notorio con firma digitale

Accedi al modello di atto notorio con firma autografa

Guida alla compilazione della pratica telematica

Accedi alla graduatoria istanze  

 

Area riservata
Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

 

Privacy -  Note LegaliDati monitoraggio

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ravenna
C.F. e Partita Iva 00361270390
Tel. 0544/481311

P.E.C.: protocollo@ra.legalmail.camcom.it
Mail: camera.ravenna@ra.camcom.it