Camera di Commercio di Ravenna
Tu sei qui: Portale Attività promozionali Ambiente (MUD - Raee) Registro Nazionale Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche - R.A.E.E.
Azioni sul documento

Registro Nazionale Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche - R.A.E.E.

pubblicato il 26/02/2008 08:45, ultima modifica 04/10/2016 09:23

Con D.lgs. 151/05 è stata affidata alle Camere di Commercio la tenuta del registro in esame, ciò al fine di costituire un registro nazionale presso il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio. Sono tenuti ad iscriversi i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Sono apparecchiature elettriche ed elettroniche o AEE le apparecchiature che dipendono, per un corretto funzionamento, da correnti elettriche o da campi elettromagnetici e le apparecchiature di generazione, di trasferimento e di misura di questi campi o correnti, appartenenti alla categoria di cui all'allegato 1A del D.lgs. 22/97 e progettate per essere usate con una tensione non superiore a 1000 volt per la corrente alternata e a 1500 volt per la corrente continua. A titolo esemplificativo lo stesso decreto ha fornito un elenco di prodotti (allegato 1B).

Sono rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche o RAEE le apparecchiature elettriche ed elettroniche che sono considerate rifiuti ai sensi dell'art. 6, comma 1, lettera a), del D.lgs. 22/97, inclusi tutti i componenti, i sottosistemi ed i materiali di consumo che sono parte integrante del prodotto nel momento in cui si assume la decisione di disfarsene.

Per maggiori informazioni e documentazione si prega di consultare il sito www.registroaee.it.

 

-----------------------------------------------------------

COMUNICAZIONE ANNUALE 2014

Dal 27 gennaio 2014 sarà attivo il sistema per la presentazione del MUD- Comunicazione produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche relativo alle quantità di apparecchiature immesse sul mercato nel corso del 2013 da parte dei produttori iscritti al Registro nazionale AEE. La scadenza per la presentazione della comunicazione, prevista dal Decreto Legislativo 151 del 2005 e che costituisce parte del MUD di cui al DPCM 12/12/2013, è il 30 aprile 2014. La scrivania personale è accessibile dal portale www.impresa.gov.it scegliendo le voci La mia Scrivania, e poi Servizi Ambientali e Registro AEE.
L'accesso deve essere effettuato mediante firma digitale del legale rappresentante o di altro soggetto precedentemente delegato.
Le informazioni richieste nonchè le modalità di compilazione e trasmissione, sono rimaste immutate rispetto al 2013.
Non è previsto il versamento di alcun diritto di segreteria.
Sul sito www.registroaee.it (nonché nella scrivania utente del portale) è disponibile il manuale per gli utenti.
Chiarimenti possono essere richiesti all'indirizzo info@registroaee.it

Le pratiche vengono trasferite direttamente agli Enti competenti (Ministero e ISPRA) senza necessità di una verifica da parte della Camera di Commercio.
Sono previste sanzioni in caso di mancata presentazione.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL SITO: http://mud.ecocerved.it/.

 

 

QUOTE E TARIFFE 2016

L'articolo 35 del D.lgs. 49/2014 prevede che il Comitato di vigilanza raccolga, esclusivamente in formato elettronico, i dati relativi ai prodotti immessi sul mercato che i produttori sono tenuti a comunicare al Registro nazionale ai sensi dell'articolo 29, comma 6 e calcola, sulla base di tali dati, le rispettive quote di mercato dei produttori.
Il Comitato di vigilanza e controllo ha approvato le quote 2016 nella seduta del 16 settembre 2016.
L'avviso di avvenuta elaborazione delle quote è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 settembre 2016.
Le imprese possono consultare la propria quota di mercato dall'area riservata accessibile dal sito www.registroaee.it con la firma digitale del legale rappresentante o di un soggetto precedentemente delegato, dalla funzione Quote e tariffe.
Gli oneri relativi alle attività di monitoraggio, gli oneri di funzionamento del Comitato di vigilanza e controllo, del Comitato di indirizzo sulla gestione dei RAEE e di tenuta del Registro nazionale di cui all'articolo 29 sono a carico dei produttori di AEE in base alle rispettive quote di mercato.
Il 15 luglio 2016 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 155 il decreto ministeriale 17 giugno 2016 recante "Tariffe per la copertura degli oneri derivanti dal sistema digestione dei rifiuti delle apparecchiature elettriche ed elettroniche", che stabilisce le tariffe per la copertura degli oneri derivanti dalle attività di gestione e vigilanza del sistema RAEE, nonché le modalità di versamento delle stesse da parte dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE).
Le tariffe dovute per le richiamate attività si articolano in una quota fissa e una quota variabile determinata in base alle quote di mercato.

Le imprese possono consultare la propria tariffa dall'area riservata accessibile dal sito www.registroaee.it con la firma digitale del legale rappresentante o di un soggetto precedentemente delegato, dalla funzione Quote e tariffe.
Il Comitato di vigilanza e controllo ha stabilito che i pagamenti vanno effettuati entro il 31 ottobre 2016.
I pagamenti possono essere effettuati:

  • dal produttore iscritto al Registro AEE
  • dai Sistemi collettivi di gestione dei RAEE, cumulativamente, per conto di tutti o parte dei produttori associati che hanno delegato loro tale compito.

I pagamenti vanno effettuati esclusivamente mediante bonifico bancario intestato alla competente Tesoreria Provinciale dello Stato, con l'IBAN riportato sul documento contenente le tariffe da versare.
La Tesoreria competente è quella della Provincia nella quale l'impresa ha la sua sede legale.
Nel caso di impresa estera la Tesoreria è quella della Provincia nella quale ha sede il rappresentante italiano.
Nel caso di sistema collettivo la Tesoreria è quella della Provincia nella quale ha sede il sistema collettivo.

Nella causale dovranno essere indicate le seguenti informazioni:

  • per il produttore: identificativo univoco di versamento, numero di iscrizione al Registro AEE; D.lgs.49 del 2014; ragione sociale del produttore;
  • per il sistema collettivo di gestione dei RAEE: identificativo univoco di versamento, numero di iscrizione al registro AEE; D.lgs.49 del 2014; ragione sociale del sistema collettivo.

Le informazioni da riportare nella causale del bonifico bancario sono contenute nel documento scaricabile dall'area Quote e tariffe.

Per maggiori informazioni potete consultare (e rimandare le imprese) a https://www.registroaee.it/News#1909-quote-di-mercato

Area riservata
Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

 

Privacy -   Note Legali

Standard

Powered by Plone ®

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ravenna
C.F. e Partita Iva 00361270390
Tel. 0544/481311

P.E.C.: protocollo@ra.legalmail.camcom.it
Mail: camera.ravenna@ra.camcom.it