Camera di Commercio di Ravenna
Tu sei qui: Portale Registro Imprese - R.E.A. Avvio procedimento di rilascio d'ufficio del domicilio digitale, cancellazione d'ufficio imprese non operative e irregolarità in merito all'omesso deposito dei bilanci di esercizio, trasferimento d'ufficio sede società di capitali irreperibili

imprese senza PEC

cancellazione imprese non operative

Compila il questionario on line...

Logo Sezione Amministrazione Trasparente

Supporto Specialistico Registro Imprese

Servizio pubblicazione atti depositati dagli agenti di riscossione

Campagna 2016 contro abusivismo commerciale

 
Azioni sul documento

Avvio procedimento di rilascio d'ufficio del domicilio digitale, cancellazione d'ufficio imprese non operative e irregolarità in merito all'omesso deposito dei bilanci di esercizio, trasferimento d'ufficio sede società di capitali irreperibili

pubblicato il 18/07/2023 11:35, ultima modifica 11/10/2023 08:04

Determinazione del Conservatore n. 2023000007 in data 18 luglio 2023

1) Elenco 18 luglio  2023 - Pubblicazione in data 18 luglio 2023

Con determinazione n. 2023000007 in data 18 luglio 2023 sono stati avviati i procedimenti relativi a: a) iscrizione d'ufficio dello scioglimento per le imprese (non in liquidazione) che non depositano i bilanci di esercizio da 10 esercizi consecutivi - b) cancellazione d'ufficio delle imprese non operative c) trasferimento d'ufficio della sede legale delle società di capitali irreperibili presso la residenza del legale rappresentante - d) assegnazione d'ufficio del domicilio digitale/PEC in sola ricezione e relativa iscrizione nel registro delle imprese per le imprese inadempienti.

 

____________________________________________________________________________________________________

Elenco delle imprese non in regola con l'iscrizione della PEC nel Registro delle Imprese - Avviso bonario pubblicato il 18 ottobre 2022.

Alle imprese della provincia di Ravenna

Avviso “bonario” per l’iscrizione obbligatoria della PEC/Domicilio nel Registro delle imprese.

 

Si procederà ad attivare la procedura per l’applicazione dell’articolo 37 del D.L. 76/2020 che prevede l’obbligo - per tutte le imprese - di iscrizione di una PEC valida e funzionante nel Registro delle imprese.

Prima di tale formale attivazione (prevista per la prima decade di novembre) -   che prevede, tra l’altro, per chi non adempie, l'irrogazione di una sanzione amministrativa di € 60,00 per le imprese individuali ed € 412,00 per ciascun legale rappresentante di società - tutte le imprese che non sono in regola con l’iscrizione della PEC/Domicilio digitale potranno regolarizzare la loro situazione procedendo all’iscrizione, anche in autonomia (e senza costi), con l’utilizzo della firma digitale seguendo la procedura semplificata disponibile al seguente link https://ipec-registroimprese.infocamere.it/ipec/do/Welcome.action , oppure avvalendosi di intermediari abilitati (es. professionisti, associazioni di categoria, ecc).

 

L’elenco delle imprese non in regola con la PEC può essere consultato dal seguente collegamento  con riferimento alla situazione a luglio 2023.

Link elenco imprese

 

Per le imprese con l’anomalia “PEC Revocata” tale elenco non è comunque esaustivo in quanto non è possibile una verifica “on line” sulla validità della PEC che risulta iscritta ma inattiva (ad esempio per scadenza del contratto, revoca ecc.).

A tal fine si invitano tutte le imprese iscritte - a prescindere dalla risultanze dell’elenco di cui sopra - a verificare:
a) la titolarità di un proprio indirizzo PEC pienamente operativo e regolarmente funzionante (avvalendosi dei servizi dei gestori PEC accreditati da AGID, disponibile al seguente indirizzo https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/posta-elettronica-certificata/elenco-gestori-pec );
b) l'iscrizione dell'indirizzo PEC regolarmente funzionante, nel Registro delle imprese anche avvalendosi dei servizi disponibili sul Cassetto Digitale dell’Imprenditore all’indirizzo https://impresa.italia.it/cadi/app/login (accessibile via SPID).

 

Si ricorda che la mancata comunicazione al Registro Imprese di una PEC/Domicilio digitale valido ed attivo, per le imprese già iscritte al Registro, comporta  - oltre all’applicazione delle sanzioni sopra richiamate - l'assegnazione d’ufficio di un domicilio digitale valido in sola ricezione dei documenti accessibile tramite il Cassetto digitale dell’imprenditore (sopra lettera b)

Alla luce di quanto sopra evidenziato si invitano tutte le imprese a verificare la corretta iscrizione nel Registro delle imprese di una PEC/Domicilio digitale valida ed attiva nel più breve tempo possibile ed a sanare - entro il 10 novembre 2023 - eventuali anomalie evitando, con l’adempimento spontaneo, l’applicazione delle sanzioni (Linee guida Unioncamere 23/05/2022) e l’assegnazione d’ufficio del domicilio digitale.

 

Nota operativa
Stante le limitazioni tecniche in linea con i principi del GDPR sul trattamento dei dati personali, con cui viene pubblicato l'elenco (non è possibile scaricarlo, nè stamparlo ma consultarlo e fare ricerche su Numero REA, CF o Denominazione con il comando CTRL+F ). Coloro che hanno necessità di disporre dell'elenco in formato elaborabile (csv, ods, xls o simili)  possono essere nominati dalla Camera di Commercio, con apposito atto, come responsabile esterno al trattamento dei dati personali compilando il seguente modulo. Tale modulo andrà compilato,  firmato con firma digitale e inviato alla PEC della Camera di commercio cciaa@pec.fera.camcom.it.

Avviso Importante
« febbraio 2024 »
febbraio
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829
 
Area riservata
Accessibilità

Logo cnipa accessibilità Logo attestante il superamento ai sensi della Legge n.4/2004 della verifica tecnica di accessibilità

 

Privacy -  Note LegaliDati monitoraggio

Camera di Commercio

Camera di commercio industria artigianato agricoltura di Ferrara e Ravenna
C.F. e Partita Iva 02608840399
Codice IPA UFAV18

Tel. 0544/481311

P.E.C.: cciaa@pec.fera.camcom.it
Mail: urp@fera.camcom.it